La dieta dell’ananas

Ci sono più diete oggi di quante tu ne possa contare, incluse molte che coinvolgono il delizioso ananas. Prima di buttare via tutto il cibo nella tua dispensa e passare a una dieta a base di ananas, è importante conoscere alcune delle proprietà di questo frutto tropicale. Mentre i dietologi e le riviste di celebrità sposano i benefici delle diete a base di ananas da 2 o 3 giorni o di ananas per dimagrire, inutile dire che mangiando solo ananas si potrebbe andare incontro ad alcuni pericoli dato che è ricco di zuccheri, acidi e manca di alcuni nutrienti chiave.

L’ananas è sano con moderazione in quanto è un buon aiuto digestivo e aiuta a bruciare i grassi. Non bisogna esagerare con una dieta all’ananas e berne più di 1-2 tazze al giorno in quanto ciò può portare a sgradevoli effetti collaterali, tra cui aumento di zucchero nel sangue, reazioni allergiche, vomito e persino problemi di fertilità.

Qual è il concetto di una dieta dimagrante all’ananas o di disintossicazione all’ananas? L’idea è di non mangiare cibi solidi ad eccezione di 2 kg di ananas al giorno mentre si beve acqua, che dovrebbe tenerti idratato e rimuovere le “tossine” dal tuo corpo. Questo regime è generalmente seguito per pochi giorni. Esistono versioni più lunghe della dieta a base di ananas che durano due settimane dove si mangiano altri alimenti a fianco dell’ananas, anche se si riduce l’assunzione di grassi e carboidrati.

Ci sono benefici per la dieta a mangiare l’ananas, tra cui una migliore digestione dalla bromelina (un enzima in ananas), e varie vitamine e minerali, tra cui vitamina C, vitamina A, potassio, magnesio e acido folico. Tuttavia, consumare grandi quantità di ananas può essere pericoloso, portando a sgradevoli effetti collaterali.

L’ananas può causare lievi reazioni allergiche tra cui le labbra gonfie, formicolio alla gola e infiammazione del viso e della lingua a causa della bromelina. Queste reazioni dovrebbero ridursi in breve tempo, ma in caso contrario dovresti consultare un medico.

Se l’ananas viene consumato per un lungo periodo, alcune persone sviluppano condizioni più gravi come l’asma o la rinite. È più probabile che tu abbia una reazione negativa a una dieta a base di ananas se sei allergico ad altre sostanze come grano, carota, lattice o polline.

L’ ananas è anche un alimento molto acido che può causare piaghe e irritazioni allo stomaco, alla lingua e in bocca se consumato troppo. L’acidità può anche contribuire a problemi digestivi come il bruciore di stomaco o la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). Mantieni la tua alimentazione di ananas a un livello sicuro e non sperimenterai questi problemi.

Una quantità moderata di ananas è buona per le donne incinte, allevia la nausea mattutina. Tuttavia, alcuni enzimi nell’ananas aumentano le contrazioni uterine nelle prime fasi della gravidanza, portando ad un maggiore rischio di aborto spontaneo e aborto indesiderato. È generalmente sicuro consumare ananas nelle ultime fasi della gravidanza, ma discuterne con il medico. Se stai mangiando la quantità giornaliera raccomandata e non stai mangiando 2 kg al giorno, non dovrebbero esserci effetti avversi sulla salute.

La natura acida dell’ananas significa che ha un pH compreso tra 3,3 e 5,2. Consumare troppo del frutto tropicale per un periodo prolungato, come si farebbe con una dieta a base di ananas per dimagrire, può erodere lo smalto e macchiarsi i denti. I tuoi denti diventeranno più sensibili e danneggiati dallo zucchero e dall’acido nell’ananas. Se stai mangiando l’ananas regolarmente, prenditi cura dei tuoi denti e proteggi lo smalto, soprattutto se hai problemi dentali come la carie o la gengivite.

Iniziare la giornata con aceto di sidro di mele e miele disintossica il tuo corpo e aumenta il tasso metabolico. L’ananas e la farina d’avena sono una deliziosa combinazione. Inoltre, la farina d’avena è ricca di fibre alimentari, che impediscono l’assorbimento dei grassi. Il tonno è una grande fonte di proteine ​​magre e grassi sani. Una cena leggera ma ricca di vitamine, minerali, fibre e proteine ​​ti aiuterà a dormire meglio la notte.

Contrariamente alle voci di Internet, mangiare l’ananas non scioglierà magicamente il grasso corporeo. Aggiungendo più frutta e verdura, come l’ananas, alla dieta, tuttavia, si tende ad aumentare leggermente i risultati di perdita di peso. Il contenuto calorico relativamente basso e la densità di energia dell’ananas può aiutarti a riempirti mentre ti limiti ai tuoi obiettivi calorici giornalieri raccomandati per la perdita di peso.

Se vuoi un dolce trattamento, un frutto come l’ananas è una buona scelta perché fornisce fibre, vitamine e minerali insieme al gusto dolce che brami. Una tazza di ananas crudo ha 83 calorie. Se acquisti ananas in scatola, scegline uno confezionato in acqua o succo d’ananas. Bisognerebbe evitare lo sciroppo in quanto aggiunge un sacco di calorie in più, che non vuoi se stai cercando di perdere peso. Una tazza di ananas in scatola piena d’acqua ha 79 calorie, ma il tipo confezionato in sciroppo pesante ha più del doppio di calorie con 198 per tazza.

Gli alimenti a bassa densità di energia o le calorie per grammo aiutano a perdere peso perché aiutano a sentirsi sazi senza mangiare troppe calorie. È il volume del cibo che mangi che ti aiuta a sentirti pieno, non il numero di calorie. L’ananas ha una densità energetica molto bassa, con un punteggio di 0,5. Mescolare alimenti a bassa densità energetica, come l’ananas, con cibi più ricchi di densità energetica può aiutarti a ridurre la densità energetica complessiva dei tuoi pasti. Aggiungi ananas a yogurt magro o ricotta per uno spuntino, carne o pesce con salsa di ananas per cena o una macedonia per dessert.

L’ananas contiene un enzima chiamato bromelina. Sebbene la bromelina possa abbattere i tessuti della carne, il che potrebbe indurre alcune persone a pensare che potrebbe fare lo stesso con il grasso corporeo, gli studi di aprile 2014 non hanno mostrato alcun beneficio di perdita di peso per questo enzima, secondo l’American Cancer Society. Gli integratori di bromelina possono anche interagire con alcuni farmaci e possono causare reazioni allergiche nelle persone sensibili, quindi potrebbero non essere sicuri per tutti.