La dieta a zona

La dieta Zone prevede la riduzione dell’assunzione di carboidrati per garantire livelli di insulina sani e il consumo di molti acidi grassi e polifenoli omega-3.

L’obiettivo di questa dieta è ridurre l’infiammazione.
Il Dr. Barry Sears, che ha sviluppato la dieta Zone, afferma che è strettamente legato alle idee dell’evoluzione umana, con l’obiettivo di prevenire l’ infiammazione controllata dalla dieta . I benefici includono un peso più sano, meno malattie e un invecchiamento più lento.

Solo 8000 anni fa, cereali, pane e pasta non facevano parte della dieta umana. I geni umani cambiano mentre il loro ambiente cambia, ma questo è un processo lento.

Pertanto, anche 100.000 anni sono un periodo relativamente breve in termini evolutivi. La dieta Zone tiene conto di questo e fornisce un programma di dieta basato su quali cibi dovremmo mangiare, secondo il nostro corredo genetico.

Informazioni rapide sulla dieta Zona:

  • I piani di pasto utilizzano carni magre e carboidrati naturali .
  • Ridurre l’ infiammazione è l’obiettivo principale.
  • I critici della dieta sottolineano che un minor numero di carboidrati può portare ad un apporto di fibre più basso.
  • Il mantenimento dei livelli di insulina all’interno di ciò che il dott. Sears definisce una “zona terapeutica” rende più facile bruciare il grasso corporeo in eccesso e tenerlo spento in modo permanente.


Cos’è la dieta a Zona?

La dieta Zona è stata progettata per ridurre la cosiddetta infiammazione della dieta. Lo sviluppo di molte condizioni e malattie comporta l’infiammazione. Questi variano in gravità da lievi problemi gastrointestinali o digestivi, a svolgere un ruolo nell’insorgenza di tumori e altre malattie gravi.

La dieta Zone prevede alcune regole base:

  • Un pasto o uno spuntino dovrebbero essere consumati entro e non oltre 1 ora dopo essersi svegliati al mattino.
  • L’intervallo tra i pasti dovrebbe essere di 4-6 ore.
  • Un pasto dovrebbe essere mangiato tra 2-2,5 ore dopo uno spuntino, se la persona ha fame o meno.
  • L’individuo dovrebbe bere otto bicchieri d’acqua da 8 once al giorno.
  • Il pasto o lo spuntino dovrebbero iniziare con una proteina a basso contenuto di grassi. Quindi la persona può aggiungere carboidrati buoni con un basso indice glicemico, come verdure e frutta e grassi buoni, come l’olio d’oliva o l’avocado.

Le proteine ​​del pasto tipico dovrebbero essere di circa 4 once per gli uomini e 3 once per le donne.

Prima di ogni pasto o spuntino, una persona dovrebbe valutare il proprio livello di fame. Se non hanno fame e la loro mente è chiara, si trovano in “The Zone”.


Piani alimentari


Le linee guida includono mangiare tre pasti e due spuntini ogni giorno. Ogni pasto deve avere alcune proteine, delle dimensioni di un piccolo petto di pollo, e ogni spuntino dovrebbe contenere alcune proteine.

Più persone consumano carboidrati, più insulina secerne. L’insulina trasforma i carboidrati in eccesso in grassi immagazzinati. Il grasso nella dieta non innesca la secrezione di insulina.

Di conseguenza, i piani pasto dieta Zona si concentrano sul mangiare:

  • carboidrati a bassa densità
  • Grasso alimentare
  • proteina


La dieta Zona ha quattro ” pilastri ” o obiettivi che una persona deve mettere insieme per renderlo parte del loro stile di vita. Devono:

  • limitare le calorie senza fame o affaticamento
  • mantenere adeguati livelli di infiammazione nel corpo
  • utilizzare i polifenoli alimentari per attivare i geni per migliorare il benessere
  • controllare l’infiammazione causata da microbi intestinali


Le persone che seguono la dieta devono bilanciare carboidrati, grassi e proteine ​​nelle seguenti proporzioni:

  • 40 per cento di carboidrati
  • 30 percento di grasso
  • 30 percento di proteine


L’idea è che bilanciando approssimativamente queste tre cose in ogni pasto, la salute e il peso di una persona miglioreranno.

Nella dieta Zona, l’apporto calorico non deve scendere, ma ciò che la persona sta mangiando deve cambiare.

FAQs


Secondo Sears, i benefici di ottenere “la Zona”, a parte la perdita di peso, migliorano l’attenzione mentale e aumentano l’energia e la vitalità.

alimentato da Rubicon Project

Perché si verifica l’infiammazione alimentare?


Per le ultime centinaia di migliaia di anni, la maggior parte delle persone ha mangiato cibo da due gruppi alimentari:

proteine ​​magre
carboidrati naturali, come frutta e verdure ricche di fibre
Sears sostiene che i geni umani sono ancora quelli del cacciatore-raccoglitore, piuttosto che del contadino. L’agricoltura è un fenomeno relativamente nuovo, per quanto riguarda i nostri geni. In altre parole, i nostri geni non si sono ancora adattati a una dieta di consumo di prodotti agricoli.

Le persone non sono programmate per consumare grandi quantità di carboidrati trasformati. Quando lo fanno, si verificano spiacevoli reazioni biochimiche all’interno del corpo.

Perché si chiama la dieta Zona?


Mantenere i livelli di insulina all’interno della zona terapeutica significa rimanere in “The Zone”. Gli alimenti dietetici della zona devono essere presi nelle giuste proporzioni per aiutare a controllare la produzione di insulina.

Quali sono le conseguenze dei carboidrati in eccesso?


Secondo la teoria della dieta Zona, le conseguenze del consumo di un’alta percentuale di carboidrati trasformati includono:

aumento di peso
fluttuazioni di insulina
pre-diabete e diabete
malattia del cuore
scarsa salute generale
Secondo Sears, la Dieta a Zona fornisce il carburante di cui il corpo ha bisogno per una salute ottimale.
rischi
Patate e cereali integrali sono importanti fonti di fibre e di carboidrati. Le fibre in questi alimenti, e molti altri, nutrono i batteri dell’intestino sano e promuovono la salute a lungo termine.

Una dieta vegetariana sarebbe molto difficile da seguire utilizzando le linee guida della dieta Zona. Tuttavia, Sears non commenta i numerosi studi che mostrano che le diete vegetariane e vegetali, che sono più elevate nei carboidrati e più povere di proteine ​​rispetto alla dieta Zona, si traducono in una riduzione significativa delle malattie croniche e dell’obesità .

La raccomandazione della dieta Zona di evitare certi tipi di frutta e verdura è stata messa in discussione. Si ritiene che la maggior parte di frutta e verdura giochi un ruolo prezioso in una dieta equilibrata. L’ American Heart Association invita le persone a mangiare una varietà di frutta e verdura e ad includere, ad esempio, banane e uvetta con la colazione.

Diabetes UK elenca come un ” mito ” , l’idea che certi frutti siano cattivi, osservando che “l’uva e le banane, come tutti i frutti, fanno una scelta molto salutare”.

Sears si interroga anche se il colesterolo porta a malattie cardiache. Nel frattempo, altri esperti suggeriscono che si tratti di un importante fattore di rischio controllabile per le malattie cardiache.