I benefici della vitamina D

La vitamina D è meglio conosciuta per il suo ruolo nell’aiutare a costruire ossa forti e sane, ma non sono solo gli adulti che devono assicurarsi di averne abbastanza di questa vitamina laboriosa. Risulta che possiamo investire nel futuro dei nostri figli aiutandoli a costruire una “banca” di massa ossea forte e sana che li sosterrà nella vita futura. Come con la maggior parte delle parti del corpo, non pensiamo spesso alle nostre ossa finché qualcosa non va storto. È facile darli per scontati, nonostante il lavoro vitale che svolgono nel sostenere il nostro corpo permettendoci di muoverci e proteggendo i nostri organi da lesioni.

I benefici della vitamina D

Mentre la maggior parte delle persone sa di aver bisogno di molto calcio per avere ossa buone e forti, la ricerca mostra che la vitamina D è altrettanto importante. Per prima cosa, migliora il nostro assorbimento del calcio. Gli studi hanno dimostrato che livelli insufficienti di vitamina D possono ridurre l’assorbimento del calcio fino al 50%. Quando siamo giovani, i nostri corpi in via di sviluppo producono nuovo osso più velocemente di quanto non lo scomponga, e la nostra massa ossea – la forza e la densità del tessuto osseo dei nostri scheletri – aumenta.

Più alto è il tuo picco di massa ossea quando raggiungi i 30 anni circa, più ossa avrai “in banca”. Ciò significa che è meno probabile che tu sviluppi ossa deboli e fragili con l’avanzare dell’età. E questo significa che è essenziale prendersi cura delle proprie ossa per tutta la vita assicurando vitamina D, calcio e attività fisica quotidiana sufficienti.

La vitamina D supporta anche la funzione del nostro sistema immunitario in modo che siamo in grado di combattere virus e batteri che causano malattie. La scienza ha anche scoperto che ha un ruolo nell’aiutare a scongiurare l’affaticamento e la stanchezza eccessivi. La vitamina è così importante che il nostro corpo la produce da solo, ma solo dopo che la nostra pelle è stata esposta a una sufficiente luce solare, da qui il suo soprannome “la vitamina del sole”. Sorprendentemente, nonostante il nostro clima soleggiato, quasi un australiano su quattro è privo di vitamina D e si stima che circa un miliardo di persone in tutto il mondo abbia bassi livelli di vitamina nel sangue. Sebbene la vitamina D si trovi in ​​alcuni alimenti, tra cui pesce grasso, uova e alcuni latticini fortificati, può essere difficile ottenere tutto ciò di cui hai bisogno dalla sola dieta. Ed è qui che possono entrare in gioco gli integratori. Per i più piccoli, ci sono anche le gocce per neonati, in un formato di dosaggio facile per lavorare in armonia con l’allattamento al seno. Aggiungi un approccio equilibrato alla luce del sole e cibi ricchi di calcio e vitamina D e prenditi cura della salute delle ossa della tua famiglia a ogni età.

Numerosi studi hanno aumentato l’importanza della vitamina D per la salute umana. Il suo ruolo nel metabolismo osseo sano è noto da tempo. La sua importanza nella funzione immunitaria, come nutriente chiave dietro l’efficienza e l’efficacia immunitaria, è ora supportata da una scienza travolgente. All’avanguardia è la scienza che mostra che la vitamina D rilassa il tuo cuore e aiuta a mantenerlo in forma. La vitamina D è anche coinvolta nello sviluppo e nel comportamento sano del cervello. Ci sono oltre 900 geni che richiedono vitamina D per una sana funzione. I molteplici ruoli della vitamina D a sostegno della salute sono un argomento emergente di immensa importanza per tutti. A causa degli avvertimenti per la salute pubblica di stare al riparo dal sole e della bassa esposizione al sole in inverno nei climi settentrionali degli Stati Uniti, molte persone non hanno vitamina D adeguata per una salute ottimale. Numerosi esperti suggeriscono che l’attuale raccomandazione del governo di 400 UI di vitamina D al giorno sia troppo bassa; invece molti esperti raccomandano un’assunzione ottimale da 2.000 UI a 5.000 UI per gli adulti e 1.000 UI per i bambini. Wellness Resources La vitamina D contiene vitamina D3 naturale di alta qualità come colecalciferolo in capsule da 1.000 UI o 2.500 UI.

Gli individui che desiderano assumere più di 5.000 UI di vitamina D al giorno dovrebbero sottoporsi a test di laboratorio che dimostrino che sono carenti e dovrebbero quindi seguire le linee guida di assunzione raccomandate dai loro medici per reintegrare bassi livelli di vitamina D (spesso 5.000 UI – 10.000 UI al giorno) . È meglio integrare con vitamina D3 naturale ed evitare la vitamina D2 sintetica.

I rischi della carenza di vitamina D

La carenza di vitamina D ha collegamenti con l’ipertensione nei bambini. Uno studio del 2018 ha trovato una possibile connessione tra bassi livelli di vitamina D e rigidità nelle pareti arteriose dei bambini. L’American Academy of Allergy Asthma and Immunology (AAAAI) suggerisce che le prove indicano una connessione tra una bassa esposizione alla vitamina D e un aumentato rischio di sensibilizzazione allergica. Un esempio di ciò sono i bambini che vivono più vicino all’equatore e hanno tassi di ricovero più bassi in ospedale per allergie e meno prescrizioni di autoiniettori di epinefrina. Hanno anche meno probabilità di avere un’allergia alle arachidi.

L’AAAAI evidenzia anche uno studio australiano sull’assunzione di uova. Le uova sono una fonte precoce comune di vitamina D. I bambini che hanno iniziato a mangiare uova dopo 6 mesi avevano maggiori probabilità di sviluppare allergie alimentari rispetto ai bambini che hanno iniziato tra i 4 ei 6 mesi di età.Inoltre, la vitamina D può aumentare gli effetti antinfiammatori dei glucocorticoidi. Questo vantaggio lo rende potenzialmente utile come terapia di supporto per le persone con asma resistente agli steroidi.