Diciotto modi per ridurre il gonfiore

La maggior parte delle persone sperimenta gonfiore ad un certo punto. Esercizi, integratori e massaggi possono tutti contribuire a ridurre rapidamente il gonfiore e semplici cambiamenti dello stile di vita possono impedirne il ripetersi.
Il gonfiore addominale è quando l’addome si sente pieno e teso. Si verifica comunemente a causa di un accumulo di gas da qualche parte nel tratto gastrointestinale (GI). Il gonfiore fa sembrare la pancia più grande del solito e può anche sembrare dolorosa o dolorosa. La ritenzione di liquidi nel corpo può anche portare a gonfiore.

In questo articolo, forniamo tecniche per eliminare rapidamente il gonfiore e spiegare come ridurre il gonfiore a lungo termine.

Suggerimenti rapidi per sbarazzarsi del gonfiore
Il gonfiore di solito si verifica quando il gas in eccesso si accumula nello stomaco o nell’intestino. Quando il gonfiore si verifica subito dopo un pasto, di solito si risolve da solo, ma spesso è possibile accelerare questo processo.

Il modo migliore per affrontare il gonfiore è determinarne la causa. Trigger comuni per il gonfiore includono:

Problemi digestivi . Stitichezza , allergie alimentari e intolleranze possono portare a gonfiore. Quando le feci vengono tamponate nell’intestino crasso, possono causare gonfiore e una sensazione di disagio. L’eccesso di gas può anche accumularsi dietro lo sgabello, peggiorando il gonfiore.
Dieta . Bevande gassate, troppo sale o zucchero e una quantità insufficiente di fibre nella dieta possono causare gonfiore.
Cambiamenti ormonali . Molte persone soffrono di gonfiore prima e durante i loro periodi a causa di cambiamenti ormonali e ritenzione idrica.
Molti rimedi casalinghi possono aiutare a gestire il dolore e il disagio del gonfiore. I seguenti suggerimenti rapidi possono aiutare le persone a sbarazzarsi rapidamente di una pancia gonfia:

  1. Vai a fare una passeggiata
    L’attività fisica può far muovere l’intestino più regolarmente, il che può aiutare a rilasciare gas in eccesso e feci. Muovere le viscere a muoversi è particolarmente importante se una persona si sente stitica. Una passeggiata intorno al blocco può fornire un rapido sollievo dalla pressione del gas.
  2. Prova le posizioni yoga
    Alcune posizioni yoga possono posizionare i muscoli nell’addome in modo tale da incoraggiare il rilascio di gas in eccesso dal tratto GI. Questo può ridurre il gonfiore.

Child’s Pose, Happy Baby Pose e squat possono aiutare le persone ad alleviare rapidamente l’accumulo di gas. Scopri di più sulle posizioni yoga per flatulenza .

  1. Usa le capsule di menta piperita
    Le capsule di olio di menta piperita possono anche essere utili per l’ indigestione e il gas correlato. I produttori di solito li commercializzano come trattamento per i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile (IBS), ma le persone senza IBS possono anche usarli per alleviare il gonfiore.

La menta piperita agisce rilassando i muscoli intestinali, permettendo a gas e feci di muoversi più efficacemente. Le persone dovrebbero sempre seguire le istruzioni sul pacchetto. Chiunque sia incline al bruciore di stomaco potrebbe aver bisogno di evitare la menta piperita.

Le capsule di menta piperita sono disponibili per l’acquisto da banco (OTC) nei negozi di droga o online .

  1. Provare le capsule antigas
    Le pillole e il liquido di Simethicone sono farmaci anti-gas che possono aiutare a spostare l’eccesso di aria dal tubo digerente. È essenziale assumere sempre i farmaci seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta.

Le persone possono trovare analgesici nei negozi di droga o online .

  1. Prova il massaggio addominale
    Massaggiare l’addome può aiutare a far muovere l’intestino. Un massaggio che segue il percorso dell’intestino crasso è particolarmente utile. Le persone possono seguire i passaggi seguenti per fare ciò:

Posizionare le mani appena sopra l’osso dell’anca destro.
Sfregamento in un movimento circolare con leggera pressione verso il lato destro della cassa toracica.
Sfregamento dritto attraverso l’area superiore del ventre verso la gabbia toracica sinistra.
Muovendosi lentamente verso l’osso dell’anca sinistra.
Ripetendo se necessario.
Se il massaggio provoca dolore, è meglio interromperlo immediatamente.

  1. Usa oli essenziali
    Uno studio del 2016 ha testato l’efficacia degli integratori contenenti una combinazione di olio essenziale di finocchio e curcumina in 116 persone con IBS da lieve a moderata. Dopo 30 giorni, le persone hanno riferito un miglioramento dei loro sintomi IBS, tra cui gonfiore e dolore addominale.

Le persone non devono consumare olii essenziali senza prima parlare con un medico. Questo perché alcune formulazioni potrebbero essere tossiche o interferire con i farmaci e non esiste una regolazione dei dosaggi.

  1. Fai un bagno caldo, ammollo e rilassati
    Il calore del bagno può dare sollievo a un addome dolorante. Il rilassamento può ridurre i livelli di stress , che possono consentire al tratto GI di funzionare in modo più efficace e contribuire a ridurre il gonfiore.

Soluzioni a lungo termine per il gonfiore
Le correzioni rapide non sono sempre efficaci per alcune cause di gonfiore. Tuttavia, le persone che hanno frequenti gonfiore possono scoprire che alcuni cambiamenti dello stile di vita possono affrontare le cause e ridurre il gonfiore nel tempo.

Le persone possono utilizzare questi semplici passaggi per cercare di prevenire il gonfiore a lungo termine:

  1. Aumentare gradualmente la fibra
    Mangiare più fibre aiuta a prevenire costipazione e gonfiore. La maggior parte delle persone in America non ha abbastanza fibre, con solo il 5% delle persone che soddisfano l’assunzione giornaliera raccomandata di fibre di 25 grammi (g) per le femmine e 38 g per i maschi.

Tuttavia, è importante ricordare che mangiare troppa fibra o aumentare l’assunzione di fibre troppo velocemente può causare ancora più gas e gonfiore. Le persone possono notare effetti negativi dal consumo di oltre 70 g di fibre al giorno.

Quando si aumenta l’assunzione di fibre, è meglio iniziare lentamente e aumentare l’assunzione per diverse settimane per consentire al corpo di adattarsi a questo cambiamento nella dieta.

alimentato da Rubicon Project

  1. Sostituire le bibite con acqua
    Le bevande gassate e gassate contengono gas che possono accumularsi nello stomaco. L’anidride carbonica che fa soda e bevande analcoliche gassate può anche causare gorgogliamento e gonfiore allo stomaco.

Zuccheri o dolcificanti artificiali nella dieta possono anche causare gas e gonfiore. L’acqua potabile elimina questi problemi e aiuta anche a trattare la stitichezza.

  1. Evita il chewing gum
    Gli alcoli di zucchero in gomma possono causare gonfiore in alcune persone. Inghiottire l’aria durante la masticazione può anche causare gonfiore e dolore al gas. Le persone possono usare zecche di zenzero o menta piperita per rinfrescare il respiro.
  2. Diventa più attivo ogni giorno
    L’esercizio fisico aiuta il tuo corpo a spostare le feci e il gas dal colon e può rendere più regolari i movimenti intestinali. L’esercizio rilascia anche più sodio dal corpo attraverso la sudorazione, che può aiutare ad alleviare la ritenzione idrica.

È fondamentale bere molta acqua prima e dopo l’allenamento per rimanere idratati, poiché la disidratazione può peggiorare la stitichezza.

  1. Mangia a intervalli regolari
    Molte persone provano il gonfiore direttamente dopo un pasto abbondante. È possibile evitare questo mangiando diversi pasti più piccoli ogni giorno, che possono aiutare a mantenere in movimento il sistema digestivo.

Ingerire rapidamente cibo può introdurre aria nel tratto digestivo. Bere da una cannuccia può anche portare alla gente a inghiottire più aria, che a sua volta porta a gas e gonfiore. Le persone che hanno gonfiore dovrebbero evitare di usare cannucce, se possibile, e provare a mangiare lentamente per evitare di inghiottire l’aria durante i pasti.

  1. Prova i probiotici
    I probiotici sono buoni batteri che vivono nell’intestino. L’assunzione di un integratore probiotico può aiutare a regolare i batteri del colon che possono produrre gas e causare gonfiore.
  2. Ridurre il sale
    Un eccesso di sodio provoca il corpo a trattenere l’acqua. Ciò può causare una sensazione gonfia e gonfia nella pancia e in altre parti del corpo, come mani e piedi.
  3. Escludere le condizioni mediche
    In alcuni casi, il gonfiore può derivare da una condizione medica. Per sbarazzarsi di questo gonfiore, una persona può aver bisogno di aiuto da un medico per diagnosticare e gestire la loro condizione.

Le malattie infiammatorie dell’intestino, tra cui il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, possono causare gonfiore alle persone. La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) può anche causare questo sintomo.

Le condizioni ginecologiche, come l’ endometriosi e le cisti ovariche , possono anche causare dolore, gonfiore e sensazione di gonfiore nella zona addominale.

Le persone con questi sintomi dovrebbero discuterle con un medico, che vorrà anche conoscere qualsiasi anamnesi familiare pertinente e altre condizioni mediche. Il medico può ordinare test diagnostici per cercare eventuali problemi. Questi possono includere una radiografia, ecografia , colonscopia o esami del sangue.

  1. Considerare una dieta a basso FODMAP
    I FODMAP sono un tipo di carboidrati che si verifica in molti cibi diversi. Un articolo di più studi del 2012 ha concluso che una dieta a basso FODMAP potrebbe migliorare i sintomi in almeno il 74% delle persone con IBS. I sintomi tipici includono gonfiore, flatulenza e dolore addominale.
  2. Tieni un diario alimentare
    Le intolleranze alimentari sono responsabili di molti casi di gonfiore. Possono portare a gas eccessivo nel tratto digestivo.

Il gonfiore è comune nelle persone che hanno intolleranza al lattosio e non sono in grado di digerire lo zucchero del lattosio nei prodotti lattiero-caseari. L’intolleranza autoimmune al glutine, nota come malattia celiaca , è un altro potenziale colpevole.

Per le persone il cui gonfiore si verifica dopo i pasti, tenere traccia del consumo di cibo e bevande per diverse settimane dovrebbe aiutare a determinare se determinati alimenti sono responsabili.