Confronta bollette luce

Avere a disposizione uno strumento come un comparatore di tariffe che confronta le bollette luce è una risorsa davvero importante per i consumatori. Negli ultimi anni infatti il mercato energetico è stato liberalizzato e ora gli utenti si trovano a dover scegliere tra una miriade di offerte luce dei vari fornitori. Questa è stata una novità positiva in quanto la libera concorrenza ha fatto abbassare i prezzi delle tariffe a tutto vantaggio del consumatore. Resta però la difficoltà nel riuscire a orientarsi nel web visto che i fornitori sono veramente tanti ed è facile confondersi o comunque non trovare quello che si sta cercando. Un comparatore di tariffe come Chetariffa.it  permette di trovare rapidamente le offerte luce migliori del momento, in questo modo chiunque, senza nemmeno muoversi dal salotto di casa, potrà risparmiare cifre importanti in bolletta. Il comparatore confronta le bollette luce per casa e aziende con un semplice click e, fatto questo non meno importante, è uno strumento completamente gratuito. Per ottenere un preventivo il più possibile attendibile bisognerà comunque inserire tutte le informazioni richieste.

Qualora non si avessero a disposizione i dati esatti si potrà comunque procedere con delle stime e continuare poi con il confronto delle tariffe luce per selezionare quelle più in linea con le proprie esigenze di budget e consumo. Tra i dati da inserire ci saranno quelli relativi all’indirizzo per il quale si vuole richiedere la fornitura. Questo perché non tutti i fornitori di luce (o gas) sono presenti in ogni parte del territorio nazionale. In alcune zone d’Italia inoltre potrebbero esserci a disposizione delle offerte di piccoli fornitori locali non disponibili altrove, anche per questo un comparatore consente di risparmiare tempo prezioso senza perdere occasioni. Al momento di utilizzare il comparatore bisognerà anche selezionare la tipologia di abitazione in quanto le case di residenza godono di un beneficio fiscale sul numero di unità di energia consumate. In sostanza per massimizzare il risparmio bisognerà controllare la propria bolletta elettrica e metterla a confronto con quella che si pagherebbe attivando un’altra offerta con il mercato libero. Esiste anche il mercato tutelato, ma solo fino al gennaio 2022 in quanto a partire da tale data il mercato a maggior tutela cesserà costringendo ciascun utente a scegliere un’offerta del mercato libero. Per comparare le offerte luce e le bollette bisognerà anche inserire dati come la potenza a disposizione dell’impianto e chiaramente la potenza impiegata dovrà essere tanto più alta quanto più sarà alto il numero di elettrodomestici presenti. Bisognerà anche indicare il livello annuo dei consumi e questo importo lo si potrà dedurre facilmente dalle bollette passate oppure stimare sulla base delle dimensioni della casa, del numero di componenti e delle abitudini energetiche. Infine sarà anche opportuno impostare la preferenza in materia di orari di consumo, modalità di pagamento e fatturazione così da confrontare solo le offerte luce più adeguate e ricevere bollette in linea con le proprie necessità. Il confronto bollette dei comparatori avviene perché questi strumenti riescono a raccogliere periodicamente i prezzi e le offerte dei diversi fornitori e applicano algoritmi di calcolo funzionanti sulla base delle informazioni inserite.